Donato Parete premia Guido Barilla al Premio Parete 2022

La sesta edizione del Premio Parete si è svolta lunedì 28 novembre nell’aula magna dell’Università Bocconi di Milano. Il riconoscimento è andato a Guido Barilla, imprenditore e presidente della multinazionale ...alimentare Barilla per la “capacità innovativa che ha contribuito a sostenere il made in Italy nel mondo”. Il vincitore, premiato con la scultura “Rinascita”, opera in pietra della Majella dell’artista abruzzese Luigi D’Alimonte, ha ringraziato tutti i presenti e manifestato la sua gratitudine per essere stato selezionato per un riconoscimento così importante, intitolato alla memoria del sottufficiale Parete: «Oggi, guardando al futuro un’azienda non dovrebbe solo essere sostenibile. Proviamo a sostituire il termine sostenibile con “rigenerativo”. Dobbiamo cambiare approccio, dobbiamo diventare capaci di restituire di più di quello che prendiamo. Questo passaggio ha delle implicazioni che passano dagli investimenti: bisogna fare in modo che gli investimenti delle imprese vengano progettati per dare vita a un percorso rigenerativo e a un’economia più sostenibile. E per fare questo credo che si debba rendere più intenso il dialogo tra le imprese e i giovani. Insieme a un management moderno come quello che rappresenterete voi potremo ragionare e sviluppare insieme proposte concrete, per le imprese e per la società, che diano vita ad un nuovo percorso. Dobbiamo cambiare marcia che significa passare dal dire al fare: la soluzione per un futuro migliore sarà tanto più virtuosa quanto più riusciremo a costruire questo nuovo percorso insieme». Al termine della cerimonia di consegna del Premio è stato proclamato Riccardo Moschetta come assegnatario della Borsa di studio Premio Parete 2022. Moschetta, allievo della Bocconi, frequenta il primo anno del Master science in Finance. All’edizione 2022 del Premio Parete hanno preso parte, tra gli altri, Antonella Carù (Prorettrice per lo Sviluppo e le relazioni con gli Alumni dell’Università Bocconi); il Generale di Corpo d’Armata Fabrizio Carrarini (Comandante Interregionale dell’Italia Nord Occidentale della Guardia di Finanza); il Generale di Brigata Francesco Mazzotta (Comandante Provinciale di Milano delle Fiamme Gialle); il Generale di Divisione Gianluigi D’Alfonso (Comandante Regionale Abruzzo della GdF); Donato Parete (figlio di Ermando Parete e fondatore del Premio Parete); Francesca Nanni (Procuratore Generale di Milano); Walker Meghnagi (Presidente della Comunità Ebraica di Milano); Daniela Dana Tedeschi (Presidente dei Figli della Shoah); Leo Visco Gilardi (Segretario Generale della Associazione Italiana Ex Deportati); Lapo Pistelli (ex Viceministro degli Esteri); Giacinto Siciliano (Direttore del Carcere di San Vittore e Dirigente del Ministero della Giustizia).[+] Mostra di più