Il 23 luglio 2022 si è svolta, ad Abbateggio (Pescara), una nuova edizione del Premio Parco Majella. «Un’edizione splendida, la venticinquesima – ha commentato Donato Parete, intervenuto in qualità di vicepresidente alla cerimonia di premiazione -. Sono rimasto sorpreso da tutto quello che è successo in questi 25 anni». Grande la lungimiranza riconosciuta ai protagonisti del Premio, su tutti il presidente Antonio Di Marco, nel mettere al centro di questo evento le tematiche ambientali, oggi divenute davvero fondamentali. «Da abbateggiano di origine – ha aggiunto Donato Parete -, ho visto anche cambiare completamento Abbateggio, crescere in maniera straordinaria. C’è bisogno di fare ancora molto, evitare che si stia solo in una giornata di celebrazione come questa. C’è da rendere più vivo il borgo e renderlo abitato tutto l’anno. Uno dei tasselli è, appunto, anche quello del Museo della Memoria che nascerà». Museo della Memoria nel ricordo del papà di Donato Parete, Ermando Parete, finanziere abbateggiano superstite del campo di sterminio nazista di Dachau.

Comments are closed.